slider01 slider02 slider03 slider04 slider05 slider06 slider07 slider08 slider09 slider10 slider11 slider12
   

Quando guardiamo alla storia del Kendo ci sono alcuni punti fondamentali che non possono essere trascurati.

Il primo punto è l'avvento della spada giapponese. La spada giapponese, che comparve nella metà dellXI secolo (metà dell'era Heian [794-1185]), aveva una lama leggermente curva con un fianco alto (chiamato Shinogi). Il suo modello originale fu presumibilmente fabbricato da una tribù specializzata in battaglie di cavalleria nel nord del Giappone durante il IX secolo. Da allora, questa spada fu usata dai Samurai e la tecnologia di produzione progredì rapidamente sotto i primi governi dei Samurai (fine dellera Kamakura nel XIII secolo). Per queste ragioni, non è esagerato dire che sia le tecniche di brandeggio usate in violenti confronti, utilizzando lo Shinogi e che produsse l'espressione Shinogi-wo-kezuru, sia la spada giapponese nacquero in Giappone.
Dopo la guerra Onin, che avvenne nell'ultima metà del periodo Muromachi (1392-1573), il Giappone visse un periodo di anarchia che durò un centinaio danni. Durante questo periodo nacquero molte scuole di Kenjutsu. Nel 1543, armi da fuoco furono portate a Tanegashima (isola a sud dell'estremità meridionale del Giappone). La spada giapponese veniva prodotta utilizzando il metodo di fusione Tatarafuki con polvere di ferro di alta qualità ottenuta dal letto del fiume. Quindi, non passò molto tempo che grandi quantità di armi da fuoco vennero fabbricate con successo utilizzando questa polvere di ferro di alta qualità e lo stesso metodo di fusione utilizzato per la produzione delle spade. Come risultato, lo stile di combattimento con armature pesanti che era prevalso fino ad allora cambiò drammaticamente in uno stile di combattimento, corpo a corpo, più leggero. Le esperienze di combattimento reali provocarono uno sviluppo avanzato e la specializzazione dei forgiatori di spade così come la creazione di più raffinate tecniche e maggiore abilità di maneggio le quali ci sono state trasmesse fino ad oggi attraverso le varie scuole quali la Shinkage-ryu e lItto-ryu.
A partire dallinizio dell'era Edo (1603-1867) in Giappone cominciò un periodo di relativa pace. Durante questo periodo, le tecniche di Ken (spada giapponese) furono convertite da tecniche per uccidere in tecniche per sviluppare lindividuo attraverso concetti quali Katsunin-ken nelle quali non sono incluse solo le teorie per formare un forte spadaccino, ma anche concetti per disciplinare lo stile di vita dei Samurai. Queste idee furono messe per iscritto in testi che trattavano dellarte della guerra agli inizi dellera Edo. Alcuni esempi sono: Heiho Kadensho (La spada che da la vita) di Yagyu Munenori; Fudochi Shinmyoroku (la mente inamovibile) del prete Takuan Soho che fu uninterpretazione scritta del Ken to Zen (Spada e Zen) di Yagyu Munenori scritto per Tokugawa Iemitsu, terzo Shogun del governo Tokugawa; e Gorin-no-sho (il libro dei cinque cerchi) di Miyamoto Musashi. 
Moltri altri libri sulle teorie di spada furono pubblicati durante la metà e la tarda era Edo. Molti di questi scritti diventarono dei classici e influenzano molti praticanti di Kendo attuali. Ciò che queste publicazioni cercavano di trasmettere ai Samurai era come vivere oltre la morte. Questi insegnamenti furono utilizzati per la vita di ogni giorno. I Samurai studiavano questi testi e gli insegnamenti quotidianamente, mantenevano uno stile di vita austero, coltivavano le loro menti e consacravano se stessi a raffinare il Bujutsu, imparavano a distinguere tra il giusto ed lo sbagliato, e studiando queste cose, in caso di necessità, erano pronti a sacrificare la loro vita per il proprio Han (clan) ed il loro signore. In termini attuali essi lavoravano come burocrati e soldati. Lo spirito Bushido che si evolse in questo periodo si sviluppò durante i 246 anni di pace del periodo Tokugawa. Anche dopo il collasso del sistema feudale, questo spirito Bushido vive nelle menti del giapponese.
In altre parole, così come il tempo di pace scorreva, dall'altra parte il Kenjutsu sviluppava nuove ed eleganti tecniche di Ken generate dalle esperienze reali di combattimento con la spada, Naganuma Shirozaemon-Kunisato della scuola Jiki-shinkage-ryu sviluppò una nuova base delle tecniche del Ken. Durante lera Shotoku (1711-1715) Naganuma sviluppò il Kendo-gu (equipaggiamento protettivo) e stabilì un metodo di allenamento usando la Shinai (spada di bamboo). Questa è l'origine diretta dell'attuale disciplina del Kendo. Quindi, durante l'era Horeki (1751-1764), Nakanishi Chuzo-Kotake della Itto-ryu diede vita ad un nuovo metodo di allenamento usando un Men (protezione per la testa) in ferro ed un Kendo-gu fatto in bamboo, che diventò in breve tempo di uso comune presso molte scuole. Nell'era Kansei (1789-1801), la competizione inter-scuole divenne popolare ed i Samurai viaggiavano al di fuori della loro provincia alla ricerca dei più forti avversari per mettere alla prova la loro abilità.
Nella seconda metà dell'era Edo (allinizio del XIX secolo), furono prodotti nuovi tipi di equipaggiamento come lo Yotsuwari Shinai (spada di bamboo composta da un set di quattro stecche di bamboo). Questa nuova Shinai era più elastica e duratura del Fukuro Shinai (letteralmente, sacca che avvolge la spada di bamboo) che rimpiazzò. Anche il Do (protezione del tronco) fu rinforzato con della pelle e rivestito con una laccatura. In questo periodo, tre Dojo si guadagnarono grande popolarità e divennero famosi come i tre grandi Dojo di Edo.
Essi erano: Genbukan condotto da Chiba Shusaku, Renpeikan condotto da Saito Yakuro e Shigakkan condotto da Momoi Shunzo. Chiba tentò di sistematizzare l'allenamento dei Waza (tecniche) della spada di bamboo stabilendo le Sessantotto tecniche di Kenjutsu le quali furono classificate in accordo con gli obiettivi da colpire. Tecniche quali Oikomi-men e Suriage-men e altre ancora definite da Chiba sono usate a tuttoggi.
Dopo la Restaurazione Meiji nel 1868, la classe dei Samurai fu dissolta e fu proibito portare le spade. Come risultato, molti Samurai persero il loro lavoro ed il Kenjutsu declinò drammaticamente. Quindi, il Conflitto Seinan che si svolse nel X anno del l'era Meiji (1877), fu un movimento di resistenza senza successo dei Samurai contro il governo centrale che sembrò dare un segno di rinascita del Kenjutsu principalmente tra la polizia metropolitana di Tokyo. Nel XXVIII anno dell'era Meiji (1895), il Dai-Nippon Butoku-Kai fu costituito come organizzazione nazionale per la promozione del Bujutsu includendo il Kenjutsu. Più o meno nello stesso periodo nel 1899, Bushido fu pubblicato in Inglese e fu considerato una raccolta dei pensieri e della filosofia del Samurai.
Esso fu internazionalmente influente.
Nel I anno dell'era Taisho (1912), il Dai-Nippon Teikoku Kendo Kata (successivamente rinominato Nippon Kendo Kata) fu creato usando la parola Kendo. La creazione del Kendo Kata grazie all'unificazione di molte scuole, fornì loro la possibilità di tramandare alle generazioni future le tecniche e lo spirito della spada giapponese, ed a rimediare all'uso improprio delle mani causato dall'allenamento con la spada di bamboo e a correggere i non accurati attacchi che non venivano eseguiti con la corretta angolazione sullavversario. Si pensava che la Shinai (spada di bamboo) dovesse essere trattata come un'alternativa alla spada giapponese e, nellVIII anno dellera Taisho (1919), Nishikubo Hiromichi consolidò gli obiettivi originali del Bu (o in altri termini Samurai) sotto i nomi di Budo e Kendo affinchè questi si conformassero ad essi.
Dopo la seconda guerra mondiale, il Kendo fu sospeso a causa dell'occupazione delle forze alleate. Nel 1952, comunque, quando la All Japan Kendo Federation fu fondata, il Kendo risorse. Attualmente il Kendo gioca un ruolo importante nell'educazione scolastica ed è anche popolare tra giovani ed anziani, come tra uomini e donne. Diversi milioni di praticanti di Kendo di tutte le età si divertono partecipando a regolari sessioni di Keiko (allenamento di Kendo).
Inoltre, il Kendo sta guadagnato interesse in tutto il mondo, e sempre più praticanti internazionali si uniscono al mondo del Kendo. La International Kendo Federation (IKF) fu costituita nel 1970 ed il primo Campionato del Mondo di Kendo a cadenza triennale (WKC) si tenne al Nippon Budokan nello stesso anno. Nel luglio 2003, il XII WKC si tenne a Glasgow, Scozia. Parteciparono praticanti di Kendo provenienti da quarantuno differenti paesi.


A STORIA DEL KENDO
Testo originale della All Japan Kendo Federation 
(A.J.K.F. - Z.N.K.R.)
traduzione a cura di Lorenzo Zago


 
  SHO RYU KAN KENDO PIACENZA
VIA MATTEOTTI 38/40
GOSSOLENGO (PIACENZA)
info@shoryukan.it

design & engineering by NYARIN